Tashkent (UZ) 2009

L’impianto semi-mobile, su slittoni, è stato realizzato per trattare 70 ton/h di ghiaia 4 – 40 mm.

Un raggio raschiante alimenta un mulino ad urto terziario evitando l’uso della tradizionale pala meccanica per caricare la tramoggia. Il prodotto del mulino viene selezionato da un vaglio vibrante a secco per ottenere:

  • < 4 mm, stoccato a cumulo come prodotto finito
  • > 4 mm, inviato nuovamente alla frantumazione

In questo modo il Cliente produce sabbia a ciclo chiuso.