Friburgo (CH) 2018

L’impianto è stato realizzato per trattare 80 ton/h di inerte 0 – 50 mm, passanti da un gruppo di vagliatura primaria mobile.

Il nastro del sopra menzionato gruppo mobile alimenta la sfangatrice che oltre a sciogliere eventuali blocchi di argilla presente nel materiale in natura grazie all’attrito, separa le frazioni leggere dalla ghiaia.

L’over – flow della sfangatrice viene trattato su un apposito vaglio drenante per dividere pezzi di legno, di carbone, plastiche, ecc. dalla torbida (H2O + solidi < 4 mm) che viene inviata all’impianto di trattamento sabbie.

Il materiale trattato nella sfangatrice, viene selezionato dal vaglio di lavaggio posto direttamente sotto di essa per separare:

  • la frazione < 4 mm, che viene inviata al sopra menzionato impianto di trattamento sabbia
  • la frazione 4 – 8 mm, stoccata a cumulo
  • la frazione 8 – 50 mm, che viene inviata nel vaglio a secco tramite nastro trasportatore

Il suddetto vaglio a secco seleziona i classici prodotti per il calcestruzzo:

  • 8 – 16 mm
  • 16 – 32 mm
  • 32 – 50 mm